giovedì 1 settembre 2016

FACEBOOK ADDIO (E SENZA NEMMENO RINGRAZIARE PER TUTTO IL PESCE!)

L'apertura (al momento alquanto improvvisata) di questo blog coincide con quello che, salvo colpi di scena, è il mio addio a Facebook. In più occasioni, infatti, sono rimasto infastidito dagli standard del noto social network, che si affretta a censurare immagini di nudo (maschile o femminile che siano), mentre considera accettabili messaggi e interi siti inneggianti al razzismo e alla violenza.
Così oggi avevo dato il via a una persino allegra presa di posizione, utilizzando il personaggio di Myriam, contro questa attitudine, postando l'immagine che potete ammirare qua sotto (ad opera di Valentina Romeo, oggi disegnatrice di Morgan Lost).
L'idea era quella di postare ogni giorno, per una settimana, un'immagine di Myriam senza veli, e vedere se e quando sarebbe stata segnalata e censurata. L'episodio si è verificato dopo appena qualche ora del primo giorno, ma non è questo il problema, era ampiamente previsto che accadesse, mi ci sarei anche fatto una risata e basta. Il problema, dal mio punto di vista, è che Facebook non ha rimosso l'immagine, ma ha imposto a me di farlo, pena l'interdizione al mio profilo.

Ora, io posso accettare l'intervento dei "gendarmi" che compiono il loro dovere, per quanto discutibile, ma che debba essere io stesso a svolgere lo sporco lavoro al posto loro proprio no, mi dispiace! Perciò, non obbedendo all'odioso ordine, non potrò più essere presente su Facebook. Non ho idea che ne sarà del mio profilo e delle pagine ad esso collegate, spero che venga tutto cancellato, visto che io non sarò più in grado di gestirlo! Uhm, immagino che dovrò informarmi in merito!
Comunque sia, per continuare a dispensare le mie "perle di saggezza" a chi non avesse niente di meglio da fare che leggermi, ho aperto questo blog. In questo momento Dio solo sa con che frequenza lo aggiornerò, ma intanto eccolo qua. Quindi, benvenuti!

Oh, e se non sapete chi sia Myriam o che cosa sia Agenzia Incantesimi, potete scoprirlo qua.